La latta

LA LATTA

Marco Stagnaro (Mirko)

Latta, tolla, banda stagnata, ferro bianco  sono alcuni nomi che venivano e in parte vengono ancora dati al lamierino di ferro stagnato, che noi chioccolatori  ricordiamo come uno dei primi materiali (forse il primo materiale ferroso) da cui ha preso forma il nostro chioccolo (che molte volte era realizzato in “lamierino nero” non stagnato). Non sono certamente i richiami ad aver dato notorietà a questo duttile materiale, impiegato per molteplici usi: scatole per alimenti, giocattoli per bambini , fischietti , scatole e scatolette per polvere da sparo , inneschi per cartucce , medicinali , lustro da scarpe, grasso ecc . Le parti di latta che componevano le scatole generalmente non avevano bisogno di essere saldate per stare assieme, ma altri oggetti come i richiami si avvalevano della saldatura a stagno, un antico sistema di difficile datazione. Dal minerale STAGNO prendono il nome gli stagnari coloro che della saldatura a stagno ne hanno fatto anticamente una professione. Molti cacciatori che si avvicinavano alla caccia con il chioccolo si facevano costruire proprio dagli stagnari “stagnin” in gergo Rivano  i loro strumenti. Ma l’uso della latta non si fermava a tutto questo come testimonia il contributo di Valeria Righetti:

l1

l2

Valeria Righetti, La cultura della latta in Liguria: alla scoperta di un’arte dimenticata, 2006/4, 34-39

http://www.gruppocarige.it/gruppo/html/ita/arte-cultura/la-casana/2006_4/pdf/34_39.pdf

GLI STAGNARI

me

Uno stagnaro del 1536 – (Mendel I) Amb.317.2° foglio 155 verso 

La storia della saldatura dei metalli si perde nella notte dei tempi…la scoperta dello stagno si aggira intorno al 3500 aC.

 

u stagnin

http://collections.vam.ac.uk/item/O17816/the-tinker-oil-painting-legros-alphonse/

attrezzi

Gli arnesi dello stagnaro (immagini dal WEB)

LA STAGNATURA

I CHIOCCOLI

Questi sono un piccolo campionario che con il tempo verrà aggiornato anche con il contributo di chi vorrà inviarmi delle foto.

ch laDue vecchi chiccoli di provenienza francese (immagini tratte da AICO OISEAUX)

chioccolo mantice ebayAntico chioccolo mantice con camera del suono in latta “nera” Foto dal WEB

vv1Il chioccolo in latta della Val di Vara.  Oltre alle altre considerazioni che di seguito verranno esposte faccio notare la battitura della latta del fondello per regolarne il suono. (Foto e richiamo di Morosini Raffaele)

vv figura1Figura 1 – Raffronto e paragoni

Dice Raffaele Morosini:…Durante una mia intervista a casa di un chioccolatore ligure ho ricevuto in regalo questo pezzo di storia dei primi del 900 che apparteneva ad un anziano chioccolatore della Val di Vara. Il chioccolo è passato in diverse mani ora fa bella mostra nella bacheca di Raffaele…lasciando perdere la forma estetica il chioccolo è costruito con criterio, l’esperto chioccolatore ha apportato modifiche pratico/funzionali rispetto ai chioccoli che erano in commercio.(Figura 1)- 1) il beccuccio a 90° porta il chioccolo ad appoggiarsi al mento(B) del chioccolatore stabilizzando in questo modo il richiamo, quello che non avviene nei modelli (C) chioccolo a imbuto e (D) chioccolo a pipa, e non ha bisogno del poggiamento (E) chioccolo a pipa con poggiamento. 2) La piccola piastrina (A) nella parte inferiore del beccuccio che và a posizionarsi all’interno dei denti consente al chioccolatore una presa riposante, e mantiene lo strumento appeso senza che possa cadere, il pezzo basso è sufficiente non serve che la piastrina copri tutto il foro del beccuccio come avviene nei chioccoli C-D-E. Io lo trovo un chioccolo ben progettato indipendentemente dal suono che può produrre o dall’estetica “ruspante”che espone. Un chioccolo che di per sé aggiunge una tipologia nei chioccoli in latta con cono e beccuccio. Perciò; Chioccolo a imbuto(180°), chioccolo a pipa(45°circa) e chioccolo a pipa con beccuccio a 90°.    Marco Stagnaro (Mirko   12/04/2017

otp2

Nella mia ricerca sul chioccolo mi sono imbattuto in questo strumento un po inusuale per la sua forma e la sua grandezza che ho prontamente comperato insieme ad altri venduti nello stesso lotto. Il chioccolo e le pispole provengono all’oltrepò pavese e sono appartenute ad un cacciatore che a detta di chi mi ha ceduto il materiale era anche un appassionato ornitologo, i richiami sono databili intorno alla prima metà del 900.  Chi ha costruito il grosso chioccolo in latta era sicuramente un bravo lattoniere, lo si nota dalle curvature precise e dal bordo di giunzione tra la camera e il cono che non riporta nessuna piega.

otp1

23-rm

(RM 23)-CHIOCCOLO NERO con poggiamento – Lavoro eseguito da Marco Stagnaro (Mirko) Materiale- latta verniciata a spruzzo . Anno 2008

22-rm

(RM 22)- CHIOCCOLO CUBISTA – Lavoro eseguito da Marco Stagnaro (Mirko) Il chioccolo è in latta  e il poggiamento in lamina di ferro da mm 1, verniciatura a spruzzo . Anno 2008.

rm 70a

Chioccolo ideato e costruito da Marco Stagnaro (Mirko) con camera del suono in latta.

I FISCHIETTI

japanVecchi fischi in latta dal Giappone.  https://www.flickr.com/photos/nuttymads/8334248931/in/photostream/

 

fi la1) Rari fischietti in latta di provenienza tedesca (Foto collezione Jim C. Fitch)  2) Vecchi fischi in latta foto dal WEB

la a

j f

LE SCATOLE

acap niaScatole in latta della polvere ACAPNIA. Immagine tratta dal libro U và cun a ciocciua.

pol1

Vecchie scatole di polvere da sparo in latta . (immagine tratta dal libro U và cun a ciocciua.

sc 5Piccole scatole in latta a forma rotonda anticamente  utilizzate per fabbricare chioccoli (foto dal WEB).      http://www.casadellescatole.org/la-storia-delle-scatole/

I GIOCATTOLI

gi la

Giocattoli in latta immagini dal WEB      http://www.litolatta.it/LISTA.htm

Annunci